IL MERCATO ORSO DELLE CRIPTOVALUTE SARÀ PRESTO FINITO... O FORSE NO

Il crescente livello dei tassi di interesse negli Stati Uniti d'America è preoccupante, non solo per gli americani ma anche per la comunità globale. Il governo americano non può continuare ad aumentare i tassi di interesse per troppo tempo; presto farà marcia indietro e le cose torneranno come prima, hanno ipotizzato molti analisti. Il sentimento crescente nello spazio delle criptovalute è che gli Stati Uniti d'America e Joe Biden si rendano conto che l'aumento dei tassi di interesse in un momento come questo sta causando più danni che benefici all'economia. Questi tassi hanno provocato un brusco calo dei prezzi delle criptovalute su scambio di redot e altre piattaforme di scambio, segno di un mercato ribassista. E non solo le valute digitali, ma anche l'intero mercato finanziario.

Il mercato delle valute digitali sta vivendo da mesi una fase ribassista, dovuta in parte all'aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti e ad altre variabili interconnesse. La corsa è stata oggetto di numerosi interrogativi:

Quando finirà?

Quali variabili devono cambiare per il ritorno del mercato rialzista?

Quanto si abbasserà il prezzo delle valute digitali?

Il mercato si riprenderà mai dalla corsa al ribasso?

 

COME FUNZIONA IL MERCATO RIBASSISTA

Ogni mercato finanziario è volatile, sia esso il mercato azionario o quello dei cambi. Tuttavia, quando si parla di volatilità del mercato, nessun altro mercato finanziario si avvicina a quello delle criptovalute. È talmente volatile che i trader e gli investitori non si sorprendono più di tanto quando i prezzi crollano. Ma il recente crollo dei prezzi, soprattutto del bitcoin e delle altre principali altcoin, dimostra che il calo dei prezzi non è uno di quei "brutti giorni di mercato", ma è una realtà: la stagione dei ribassi è arrivata.

Il definizione di mercato ribassista è quando, nei mercati finanziari, il prezzo o i prezzi delle attività scendono di 20% al di sotto dell'ultimo massimo storico. Ad esempio, il prezzo del bitcoin è sceso di oltre 20% al di sotto del suo massimo storico, che a novembre 21 era di $69.000. Al momento in cui scriviamo, il bitcoin era valutato a $29.603,50. Con un calo di prezzo di oltre 50%, il mercato delle criptovalute, così come altri mercati finanziari, sono ufficialmente in un mercato ribassista

Non si tratta del primo mercato ribassista che il mercato delle criptovalute ha vissuto. Nel 2018 e nel 2020, i prezzi del bitcoin sono scesi, portando a quello che è ormai noto come l'inverno delle criptovalute.

L'INVERNO POTREBBE ESSERE LUNGO E RIGIDO

Ogni volta che il mercato subisce una corsa al ribasso, come quella a cui stiamo assistendo ora, è dovuto a una pletora di ragioni, una delle quali è rappresentata dalle notizie sfavorevoli diffuse dai media. Nel 2018, la corsa al ribasso è stata alimentata dalle voci secondo cui il bitcoin era una truffa e la sua ripresa è stata favorita dal dimezzamento del bitcoin. Sulla scia della consapevolezza che il mercato si trova in una fase ribassista, gli investitori e i trader sono estremamente attenti alle operazioni di trading e agli investimenti. Grazie all'elevata volatilità della criptovaluta, prevedere la prossima direzione del mercato è difficile come prevedere correttamente la partita dei Boston Celtics. Di solito, il mercato crolla in una fase ribassista dopo che si è verificata una frenesia nel rialzista mercato. In questo periodo (la fase rialzista), gli investitori sono felici, le persone acquistano criptovalute e i progetti spuntano da sinistra a destra.

Ora, quando la frenesia si è calmata, i prezzi, idealmente, scenderanno. Ma non così tanto come abbiamo sperimentato.

I tre fattori principali alla base del mercato ribassista, secondo i dati, sono:

  1.   Il crescente interesse da parte delle istituzioni per le criptovalute è rilassante
  2. I tassi di interesse della Fed sono alle stelle
  3. Gli investitori non sono sicuri del mercato delle criptovalute e cercano opzioni più sicure.

 

  •       Gli investitori non sono sicuri del mercato delle criptovalute e cercano opzioni più sicure: L'economia mondiale e i mercati finanziari tradizionali stanno attraversando una fase di ribasso. In un momento come questo, l'atteggiamento degli investitori è quello di essere cauti e vedere dove porta il mercato. Uno dei motivi principali per cui gli investitori in criptovalute sono preoccupati (e a ragione) è che il mercato delle criptovalute non è regolamentato.

In un mercato di questo tipo, gli investitori non sono protetti e questo lascia molti preoccupati. Cosa accadrebbe ai loro investimenti in caso di crollo del mercato. La legge non protegge gli investitori in criptovalute, quindi è difficile che le perdite di asset vengano registrate e le tasse trascurate.

Inoltre, i prezzi delle criptovalute sono così volatili che l'idea, un tempo sostenuta, che il bitcoin possa essere usato come copertura contro l'inflazione sta svanendo nel nulla. Gli investitori stanno spostando il loro denaro su asset più sicuri e liquidi, protetti dalla legge.

  •       L'aumento dei tassi di interesse da parte della Fed danneggia il mercato: Per far fronte all'inflazione in America, che ha superato il 7% nel 2022, la Federal Reserve ha optato per un aumento dei tassi di interesse.

Questa mossa è stata presa per scoraggiare le persone dal contrarre prestiti e ridurre la spesa. Ciò significa, in parole povere, che le persone non hanno più denaro da investire nelle criptovalute e in altri mercati. Questa mossa significa anche che il reddito disponibile degli investitori, che è quello che alcuni usano per investire in bitcoin, è basso.

Con i numeri elevati dell'inflazione e la stagnazione dei redditi, gli investitori si preoccupano maggiormente di utilizzare il denaro per le cose necessarie; ciò riduce anche la fiducia degli investitori nel mercato.

  •       Le istituzioni sono rilassate sulle criptovalute: Nel 2021, la tecnologia blockchain era la cosa più in voga nel settore tecnologico. Tutti volevano unirsi al treno, dalle aziende che creavano le loro NFT ad altre che accettavano bitcoin e altcoin come pagamenti, ad alcune che sviluppavano token speciali. Ma quell'ottimismo è poi evaporato. La convinzione che le criptovalute e la il miglior esploratore di bitcoinIl sistema finanziario si è raffreddato. Molte di queste istituzioni stanno invece spostando il loro denaro verso i tradizionali beni di valore, come l'oro e l'argento..

 

IL MERCATO POTREBBE ESSERE POSITIVO PER L'INTERO SPAZIO

Pertanto, in presenza di un mercato ribassista, la tensione sul mercato è elevata. Il mantra "buy the dip" riecheggia spesso sui social media. Ma a volte, senza la giusta comprensione del mercato, comprare il ribasso potrebbe far perdere più soldi agli investitori.

Pertanto, in tali mercati, i cattivi attori vengono estromessi dal mercato. Gli investitori e le società che erano entrati nel mercato quando corsa dei tori Le persone che non avevano piani e strutture in atto sono state spesso smascherate per la loro falsità. E molti investitori di vecchia data sperano che il crollo elimini le uova cattive e lasci quelle buone.

I mercati ribassisti sono ciclici. Che duri un anno o due, il ciclo finirà e, quando finirà, rimarranno solo i forti.